Imu, rata piu` pesante per le seconde case

Mentre il governo affronta la riforma, che dovrebbe essere approvata entro il 31 agosto, negli enti locali e` corsa al rincaro delle aliquote per il saldo dell`Imu, soprattutto sulla seconda casa, per far quadrare i conti. 

Dopo la seconda proroga concessa dallo Stato, i Comuni devono varare i bilanci di previsione, e comunicare le nuove aliquote, entro il 30 settembre: ma lo fanno nella totale incertezza, e con il rischio che le decisioni prese oggi, sulla spinta della paura di finire con i conti in rosso, vengano rinnegate o stravolte dalle scelte assunte dal ministro del Tesoro.

 

Ma intanto i sindaci sono costretti a decidere quanto far pagare: non solo sulle prime case, nel caso rimanga una forma di imposta, ma anche su tutti gli altri immobili. L`unica arma che hanno a disposizione e` quella di aumentare, se non l`hanno gia` fatto in vista della prima rata, le aliquote: fino a due punti per mille (partendo dalla base del 4 per mille) sulla prima casa e fino a tre punti (partendo dal 7,6 per mille) sulla seconda. E si preannunciano stangate.

 

 

 

Fonte:

www.corriere.it

Scrivi commento

Commenti: 0